Home > Test

Archivio Test

Calcola il tuo rischio cardiovascolare
Calcola il tuo rischio cardiovascolare
La seguente tavola per il calcolo del rischio cardiovascolare, messa a punto dalla Società.Europea di Cardiologia (European Heart Journal (2003) 24, 1601--1610), permette di valutare in modo semplice il rischio che correrà il tuo cuore e il tuo apparato cardio-vascolare di manifestare problemi seri o anche fatali.
Hai appena avuto un figlio e ti senti depressa?
Hai appena avuto un figlio e ti senti depressa?
La depressione post-partum colpisce più del 20% delle donne e si manifesta in genere gi nel primo mese dopo il parto. Se hai avuto recentemente un bambino e vuoi valutare il tuo stato emotivo, rispondi al questionario pensando alla risposta che meglio spiega come ti sei sentita negli ultimi 7 giorni.
Pigro o attivo? Scopri com'é il tuo intestino
Pigro o attivo? Scopri com'é il tuo intestino
Stare bene nel proprio corpo è importante. E il buon funzionamento dell’intestino è fondamentale per conservare benessere ed energia: rispondi alle domande del nostro test e scoprirai se il tuo stile di vita favorisce il corretto funzionamento dell’organismo..
Hai il fiato corto?
Hai il fiato corto?
Ti viene l'affanno quando sali le scale o fai una corsetta per prendere l'autobus? Non riesci a guarire dalla tosse? Sei un fumatore? I problemi respiratori non vanno mai trascurati, soprattutto se hai il vizio delle "bionde" o se vivi in una citt con molto smog. Rispondi alle domande del nostro test per valutare se il caso di rivolgersi al medico.
Ansia, irritabilità, umore nero... scopri se sei a rischio depressione
Ansia, irritabilità, umore nero... scopri se sei a rischio depressione
Spesso ci sentiamo stanchi, svogliati e tristi: il lavoro ci annoia, la vita familiare diventa fonte di stress e tutto ci che solitamente ci appassiona sembra diventare improvvisamente privo di stimoli. Capita anche a te? Rispondi alle domande del nostro test e verifica il tuo profilo: potrai capire se si tratta di una fase momentanea, dovuta al cambio di stagione, oppure di qualcosa di pi serio, da verificare con attenzione, eventualmente con laiuto del Medico.
Respiro difficile? Scopri se sei a rischio asma
Respiro difficile? Scopri se sei a rischio asma
L'asma una sindrome molto diffusa, che pu manifestarsi a qualsiasi et, anche se pi frequente tra i bambini: mancanza di respiro, tosse, respiro sibilante i sintomi più comuni. Lasma non ereditaria: pu presentarsi anche senza alcuna storia familiare precedente, anche se - come tutte le malattie allergiche - il rischio di ammalarsi pi elevato nel caso uno o pi famigliari stretti ne soffrano. Rispondi alle domande del nostro test e scopri se anche tu sei a rischio!
Dolori, gastrite, sbalzi d´umore: tanti disturbi, una sola causa?
Dolori, gastrite, sbalzi d´umore: tanti disturbi, una sola causa?
Un fastidioso mal di schiena che non se ne va, un indolenzimento generale senza causa apparente, sbalzi dumore, nervosismo: di che si tratta? Spesso dietro i disturbi dellapparato osseo e articolare si pu celare uno stato depressivo, che non sempre facile riconoscere. Rispondi alle domande del nostro test, ed eventualmente chiedi consiglio al tuo Medico o allo Specialista.
Sei a rischio cellulite?
Sei a rischio cellulite?
E' con l'arrivo dell'estate, complice la fatidica "prova costume", che si corre ai ripari per tornare in forma ed eliminare i fastidiosi cuscinetti che si accumulano su cosce e glutei. Ma la cellulite si combatte tutto l'anno, con uno stile di vita attivo, un'alimentazione equilibrata e, nei casi pi seri, interventi mirati. E tu, che cellulite hai? Scoprilo con il nostro test e impara a combatterla!
Tu e il tuo medico: dialogo o silenzio?
Tu e il tuo medico: dialogo o silenzio?
Il rapporto medico-paziente fondamentale per arrivare a formulare rapidamente la diagnosi pi corretta e il trattamento terapeutico necessario alla guarigione. Un buon dialogo, infatti, facilita la comprensione dei disturbi, da parte del medico, e l'aderenza alla terapia, da parte del paziente. Troppo spesso la fretta, l'uso di una terminologia troppo tecnica, la mancanza di abitudine a "raccontarci" dai sintomi alle nostre sensazioni di disagio minano il rapporto di fiducia che dovrebbe instaurarsi. E tu, come definiresti il "dialogo" con il tuo medico?
Sei vata, pitta o kapha?
Sei vata, pitta o kapha?
Secondo la medicina ayurvedica – una delle più antiche del mondo – il corpo è retto da energie vitali (dosha) che si esprimono in tre forme diverse: vata, pitta, kapha. La prevalenza di un dosha rispetto a un altro determina il proprio tipo psicofisico e – insieme con lo stile di vita, le abitudini, il lavoro, l’alimentazione – i disturbi fisici cui siamo soggetti più frequentemente. L’obiettivo della medicina ayurvedica è dunque quello di riequilibrare le energie vitali e ristabilire l’ordine interno, recuperando salute e benessere. Con questo breve test potrai scoprire se, dal punto di vista fisico, sei prevalentemente vata, pitta o kapha, e scoprire i disturbi cui sei più facilmente soggetto e gli accorgimenti alimentari più adatti per restare in forma.
Qual è la tua età biologica?
Qual'é la tua età biologica?
Età anagrafica ed età biologica non sempre corrispondono: un'alimentazione scorretta, la mancanza di attività fisica, lo stress e abitudini di vita non sempre corrette possono farci "invecchiare" prima del tempo. Rispondi alle domande del nostro test, e scopri se è meglio modificare il tuo stile di vita per ritrovare salute ed energia!
Sai prendere bene il sole?
Sai prendere bene il sole?
Il sole fa bene, ma bisogna sapere come prenderlo: ecco perché è importante conoscere le ""regole d'oro"" della fotoesposizione. Basta un po’ di attenzione per evitare di ritrovarci con la pelle arrossata e segnata prima del tempo, senza dimenticare i potenziali rischi ""a lungo termine"" di un’esposizione al sole sconsiderata. E allora.. rispondi alle domande del nostro test!
Tu e il sonno: amici o nemici?
Tu e il sonno: amici o nemici?
I disturbi del sonno sono sempre più diffusi, ma troppo spesso sottostimati, nel nostro paese come nel resto del mondo industrializzato. Secondo i risultati di un recente studio svolto dal Progetto Morfeo, a soffrire di insonnia o sonno disturbato è addirittura il 64% degli italiani (di questi, il 44% tende ad accusare, in conseguenza del mancato riposo, irritabilità, tensione e stanchezza durante la giornata); ma ben il 35% non considera l’insonnia un problema di salute, e il 56% non prende alcun provvedimento a riguardo. Eppure sappiamo bene come la qualità delle nostre giornate sia in stretta relazione con la quantità e la qualità del nostro riposo. E tu, sei sicuro di dormire bene? Rispondi alle domande del nostro test e scopri se è meglio parlarne subito con il tuo Medico o il Farmacista di fiducia.
Sai scegliere il cibo che ti fa meglio?
Sai scegliere il cibo che ti fa meglio?
E’ davvero necessario fare sacrifici a tavola per restare in forma e in salute?
Sei sicuro di saper scegliere l’alternativa giusta per il tuo pranzo fuori casa, o dopo lo sport?
La nostra alimentazione si basa spesso su abitudini sbagliate e falsi miti: rispondi alle domande del test, e fai finalmente chiarezza... in tavola!
Incidenti domestici: sai fare la cosa giusta?
Incidenti domestici: sai fare la cosa giusta?
E' stato stimato che tra gli incidenti, quelli casalinghi sono i più frequenti e spesso pericolosi. Vediamo se sei in grado di intervenire in modo corretto ai più comuni inconvenienti che si possono verificare tra le mura domestiche.
Come reagisci all'arrivo dell'inverno?
Come reagisci all'arrivo dell'inverno?
Come reagisci all'arrivo dell'inverno, quando la temperatura si abbassa e le ore di luce diminuiscono?
C'è chi gioisce al solo pensiero di infagottarsi in sciarpe, guanti e maglioni, e chi invece con i primi freddi cade in depressione e sogna mare e sole.
E tu, come ti senti: lucertola o pinguino?
Sei un soggetto allergico?
Sei un soggetto allergico?
Sei un soggetto allergico o a rischio di sviluppare allergie? Rispondi alle domande del questionario per sapere se rientri all'interno del 30% della popolazione affetto da malattie allergiche o epidiemologiche. Il test può servire per capire se i sintomi che compaiono in alcuni periodi dell'anno, o in alcune occasioni, siano da attribuire a una malattia allergica o a semplici episodi occasionali. Può inoltre essere utile per approfondire, con l'ausilio dello specialista, il disturbo di cui soffrite. Il test non è sufficiente per fare una diagnosi, è semplicemente un'indicazione da sottoporre allo specialista al quale dovrete rivolgervi.